Accetta la nostra politica sui cookies per continuare a navigare sul nostro sito web.
  • Seleziona il tuo sito internet
  • IT

25 novembre 2016

Missione “VITA”, per la seconda volta Altran è coinvolta in un esperimento a bordo della ISS

Si chiama ARAMIS (Augmented Reality Application for Maintenance, Inventory and Stowage) ed è uno degli esperimenti che sarà compiuto dall’astronauta ESA Paolo Nespoli durante la missione “VITA” a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta della terza missione di lunga durata dell'agenzia Spaziale Italiana nata dall'accordo con la NASA per i moduli MPLM.

L’esperimento è stato presentato giovedì 24 novembre 2016 presso la sede dell’Agenzia Spaziale Italiana, in occasione della conferenza stampa dedicata alla missione “VITA”, che si svolgerà da maggio a ottobre 2017.

ARAMIS è una applicazione delle tecnologie Mobile Wireless e Realtà Aumentata per l'assistenza all'astronauta della Stazione Spaziale Internazionale durante l'esecuzione di operazioni di manutenzione e di verifica/riassetto dello stowage di bordo.

Obiettivo dell’esperimento è dimostrare che un dispositivo mobile (un tablet standard di bordo, in questo caso), equipaggiato con un'applicazione dedicata dotata di funzionalità di Augmented Reality (AR) e di connessione wireless ai database di stazione, può incrementare efficienza ed accuratezza delle operazioni di manutenzione e di gestione materiali che vengono svolte dagli astronauti a bordo della ISS anche in assenza di addestramento preventivo.

 

I soggetti coinvolti nell’esperimento

All’esperimento ARAMIS collaborano Thales Alenia Space, Altran Italia e Altec.

Thales Alenia Space è contraente diretto dell’Agenzia Spaziale Italiana e responsabile primario del progetto).

Altran Italia è coinvolta come sottocontraente di Thales Alenia Space per lo sviluppo del software per il dispositivo mobile che implementa le funzionalità richieste, incluse quelle di Augmented Reality. L’attività di sviluppo software curata da Altran è complessiva e va dalla selezione dell’ambiente di sviluppo commerciale (SDK) alla validazione e test dell’applicativo software. 

Altec è sottocontraente di Thales Alenia Space per la definizione degli scenari operativi, la definizione dei relativi requisiti funzionali e la validazione operativa finale pre-missione della parte di Inventory & Stowage Management.

 

I vantaggi per la ricerca sulla ISS

In caso di applicazione estensiva di ARAMIS, il “tempo uomo” necessario per eseguire le operazioni a bordo e per il relativo addestramento operatore (nel caso si tratti di attività non nominali) diminuirebbe significativamente, offrendo così la possibilità di incrementare lo sfruttamento scientifico in senso stretto. Inoltre la validazione della realtà aumentata come tecnologia per veicolare informazioni e istruzioni operative in maniera più efficiente e mirata, renderebbe possibile o faciliterebbe l’esecuzione di quelle attività non previste in origine, o per le quali sarebbe stato necessario un addestramento aggiuntivo o dedicato a bordo. In una prospettiva futura, l’integrazione di queste tecnologie digitali con un dispositivo indossabile come i visori di Realtà Aumentata a occhiale, consentirebbe di incrementare il vantaggio di questa applicazione liberando le mani dell’operatore dalla necessità di sostenere il tablet.